Bentornati cari lettori con “Noi e la Natura”. Oggi ho il piacere di dedicare questo articolo, ad un frutto bellissimo che incontro spesso nelle camminate nei boschi o nei sentieri immersi nel verde: il corbezzolo. Una pianta che rappresenta da sempre la stima, l’ospitalità  e la Buona fortuna. E dal Corbezzolo deriva anche un modo di dire popolare “Corbezzoli!”: espressione di meraviglia decisamente scherzosa.

Il corbezzolo è un arbusto sempreverde, con frutti dolci e carnosi. In autunno è nel massimo della sua bellezza e le sue bacche color rosso, sono un autentico splendore.

I benefici del corbezzolo

  • ottimo disinfettante per le vie urinarie, specie nei casi di cistite, grazie all’arbutina;
  • abbassa la pressione e funziona come antinfiammatorio;
  • schiarisce la pelle quando è macchiata;
  • è un ottimo antiossidante, come dimostrano gli studi realizzati nelle università della Turchia;
  • per migliorare la circolazione va assunto sotto forma di decotto, ricordandoci che le foglie sono ricche di tannini;
  • migliora l’umore, sempre dopo un’infusione di almeno 15 minuti.

Come si mangia il corbezzolo

Si può mangiare con tutta la buccia. Il sapore è leggermente acido, ma comunque gradevole. I frutti si possono usare per: sciroppi, succhi, torte e confetture.

Questa specie di pianta cresce in natura, ma può essere coltivata con facilità anche in giardino o in frutteto. E’ molto longeva e caratterizzata da una crescita rapida.

Il suo fogliame persistente dalle tonalità verde intenso, “si sposa” alla perfezione con i fiori di colore bianco e le bacche di un colore rosso acceso a maturazione avvenuta.

Fiori e frutti si mostrano nello stesso momento, dato che l’autunno coincide sia con il periodo della fioritura che con quello di maturazione delle corbezzole nate dai fiori dell’anno precedente.

Il nomignolo di “Albero Italia” nasce appunto, dai colori di questa pianta che ricorda la nostra bandiera italiana: verde, bianco e rosso.

Il corbezzolo è considerato un frutto dimenticato, perché non è adatto alla produzione di massa. Però coltivarlo non è difficile.

Questa pianta ama l’esposizione al sole, resiste molto bene al freddo, ma ovviamente se le temperature sono troppo rigide, è consigliabile proteggerlo.

Sardegna e Liguria

In queste due regioni, le bacche del corbezzolo vengono utilizzate per preparare un liquore speciale. 

I fiori poi, attraggono le api grazie al sapore del loro nettare, le quali poi preparano uno dei mieli più particolari e apprezzati nel panorama italiano: il famoso miele di corbezzolo.

Le foglie di corbezzolo sono utilizzate per aromatizzare formaggi e migliorarne la conservazione.

Produttori mondiali

I primi produttori mondiali sono i paesi dell’ex Jugoslavia, dove sono presenti veri e propri boschi di corbezzolo. 

I vari nome del corbezzolo

  • unedo = ne mangio uno solo. Questo termine venne attribuito da Plinio il Vecchio, che non gradiva il sapore dei frutti e considerandoli poco gustosi, non voleva mangiarne più di uno.
  • Nelle nostre regioni italiane è conosciuto anche, come: lellarone, ciliegia marina o albastro. 
  • Kòmaros = monte dei corbezzoli, così veniva chiamato dai greci. E da questo termine deriva, il Monte Conero. 

Curiosità

  • Giovanni Pascoli gli dedicò un’ode “Fiorì… il corbezzolo sotto il peso dell’esangue corpo dell’eroe giovinetto, che ammantò con le verdi foglie, ne baciò la fronte coi bianchi fiori, ne accarezzò le ancora assetate labbra con le rosse bacche”
  • Un ramo di corbezzolo con due frutti è rappresentato nello stemma della Provincia di Ancona;
  • Nella tradizione contadina il corbezzolo stava ad indicare l’ospitalità, infatti veniva messo un ramo sull’uscio di casa per dare il benvenuto agli ospiti.

Le specialità 

Il corbezzolo è utilizzato per: i vini, i liquori, le confetture, l’aceto, i canditi e il miele. 

Cos’altro posso aggiungere? Un frutto bello, buono e di buon auspicio. 

Un saluto da “Noi e la Natura”

Fabiana
Latest posts by Fabiana (see all)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

GDPR Cookie Consent with Real Cookie Banner